Autoproduzione per casa e cosmetici (sperimentando)

by - luglio 13, 2018

Autoproduzione per casa e cosmetici (sperimentando)

La pratica di autoprodursi cosmetici, saponi e detersivi è in aumento.  All’improvviso sembriamo essere tutte diventate piccole chimiche.

Se avessi dovuto basarmi sulle sperimentazioni di autoproduzione fatte con il gruppo delle mie amiche (ci chiamiamo “le amiche creative”), forse avrei lasciato perdere per sempre. Abbiamo tanta voglia di fare e creare, ma a volte tutte assieme siamo un po' pasticcione, io per prima, eh! :D

Alcuni anni fa ci siamo cimentate con delle ricette eco-bio fai da te. L’idea era quella di “autoprodurci” tre/quattro semplici prodotti naturali, seguendo le ricette scovate nel web.
Negli incontri creativi privati che organizziamo a casa di Francesca di Amabel, con le amiche "pazzerelle" della zona di Ancona, ci sono Giorgia, Chiara, Marta, Daniela, Alessandra, Cristina, Daniela, Susanna, qualche volta Franz, Rosy ed altre. Si chiacchiera (molto), si crea  o almeno ci si prova, si fanno pasticci (spessissimo), ci si diverte (moltissimo)!
Chiara ed io abbiamo la pelle molto sensibile e reattiva, per cui siamo abbastanza caute anche con le materie prime naturali. Abbiamo scelto ricette semplicissime: si trattava di un ammorbidente per il bucato, un balsamo labbra, un profumo solido e uno spray profumato per ambienti. Eravamo in possesso di tutti gli ingredienti, facilmente reperibili e quindi l'autoproduzione ha avuto inizio.

Autoproduzione per casa e cosmetici (sperimentando)
 
I risultati sono stati questi…

1- Ammorbidente:

Per reazione chimica la “mistura” di aceto e non so più cosa (credo bicarbonato) ha iniziato a schiumare e a travasare dal contenitore versandosi sul tavolo. Chi è riuscita a portarsi a casa qualcosa di questa incredibile pozione, l'ha buttata via dopo il primo fallimentare lavaggio in lavatrice. Inutilizzabile.

2- Balsamo labbra:

Qualcuna di noi (la sottoscritta!) per sbaglio ha usato un essenza sintetica al posto di un olio essenziale. Mi sono fatta fregare dall’etichetta finto-bio (ora ci sto più attenta!), di conseguenza il balsamo bruciava la pelle delicata delle labbra. Ho coinvolto in questa cosa anche la mia amica Giorgia, che ancora amichevolmente me lo ricorda. Per fortuna non avevamo mischiato la "pozione" e le gocce di essenza le abbiamo potute eliminare facilmente, comunque sia il risultato iniziale era… Inutilizzabile.

Balsamo labbra fai da te

3- Profumo solido:

La ricetta copiata dal web risultava un po' illeggibile dai nostri potenti mezzi (un cellulare), per cui non si sa come sia successo, ma un 1 è diventato un 10. Risultato: il profumo solido sembrava una candela, a causa dell'alta percentuale di cera d'api. Praticamente non si riusciva a spalmare. Anche in questo caso… Inutilizzabile.

Autoproduzione per casa e cosmetici (sperimentando)

4- Spray profumato per ambienti:

Questo è l’unico che sembra aver funzionato completamente, anche se essendo a base d’alcool e durato poco.

Ad ogni modo realizzare qualcosa con le proprie mani dà sempre soddisfazione.

Alcuni dei prodotti fai da te che ho realizzato con le mie amiche li ho corretti e li ho anche riprodotti più volte per uso personale. Prima con gli stick labbra (i burro cacao) tradizionali, ma sintetici, le labbra erano sempre screpolate e dovevo continuamente spalmare e rispalmare. Ora con il mio balsamo labbra (di soli due ingredienti) mi basta metterlo solo la mattina e sono a posto!
Il profumo solido l'ho semplicemente corretto aggiungendo maggiori quantità di burro di karitè e olio di cocco.
L'ammorbidente, a base di aceto, non l’ho realizzato perchè uso già da anni l'acido citrico ed avevo sentito da un esperto che l'aceto può facilitare le allergie al nichel (in quanto corrode i metalli, della lavatrice in questo caso) e di allergie e reazioni ne ho già abbastanza.

Autoproduzione per casa e cosmetici (sperimentando)

Sin da ragazza sono sempre stata affascinata dai rimedi naturali, quelli della nonna, per intenderci: ricordo che una volta ho fatto una maschera all'uovo per i capelli, sotto gli occhi rassegnati di mia madre, che perdeva ogni speranza che io mi dedicassi all'arte culinaria.
Nel frattempo ho imparato ad informarmi. Ho letto abbastanza e mi sono appassionata sempre di più di cosmetici e autoproduzione. Ma con una pelle come la mia, non faccio grandi pastrocchi, anzi, mi limito alle cose semplici semplici e anche con quelle faccio molta attenzione.

Se prossimamente condividerò qualche ricetta facile e collaudata o suggerimenti vari per cominciare a preparare dei prodotti naturali fai da te in casa, lo farò con con ingredienti per lo più economici ed in modo sicuro, stanne certa.

Link utili

Se non ha mai sentito parlare di ecobio e autoproduzione, ti rimando a qualche sito autorevole, che mi piace consultare:

Se sei di Ancona o dintorni il 21 luglio al Weekendoit c’è un corso sui Metodi di saponificazione handmade di Cera una bolla

    You May Also Like

    0 commenti

    Ciao, grazie per il tuo commento!

    Guarda l'ultimo video!