[Papercraft] Come organizzare gli avanzi di carta

by - febbraio 19, 2018

Come organizzare gli avanzi di carta
L'organizzazione dei materiali per le nostre attività creative è uno dei problemi che più ci assilla. Non sempre abbiamo a disposizione una craft room, uno spazio creativo dedicato agli hobby. Se anche ce l'abbiamo, non è affatto facile catalogare i materiali, creando un ambiente funzionale, che aiuti l'ispirazione.
Dal momento che, per questo nuovo anno, mi sono data l'obbiettivo di fare ordine, mi sono presa un po' di tempo per cercare delle soluzioni per l'archiviazione.

Tra le cose che necessitano organizzazione, ho dato delle priorità. La prima che mi è saltata all'occhio sono gli avanzi di carta, che uso per i miei lavori di papercraft (scrapbooking, cardmaking ecc). E’ anche un tuo problema, eh?
So che devo iniziare a realizzare più progetti con i miei avanzi, per sfruttarli meglio, ma la loro fruizione mi allontana spesso da questo buon proposito di riciclo.
 
Dopo aver aver completato il mio lavoro, butto le carte avanzate nella scatola “indifferenziata” dei ritagli. Ciò significa, che quando mi serve prendere rapidamente qualcosa, non lo trovo. Tutto ciò si traduce in una grossa perdita di tempo e una crescente frustrazione. Quindi ho pensato che era ora di dire basta. Dici che è un'impresa impossibile?!

Sono partita con la prima fase, quella del decluttering. Ho iniziato a tirare fuori tutto sul tavolo e a fare un bel po' di pulizia: quanti pezzetti di un centimetro serviranno mai? Cosa ci fai con queste fantasie demodè che non usi da una vita? E questo, non l'avevi già eliminato?

Poi è arrivata la fase dell'ordine. Per fortuna avevo già diviso le patterned dalle tinte unite. Ho separato i pezzi di carte fantasia grandi da quelli piccoli e dalle strisce. Ho diviso ulteriormente le tinte unite (che sono la maggioranza dei miei ritagli) per colore. Dovrei farlo anche per quelle fantasia, ma al momento sono esausta! Ma già così è molto meglio, il tempo per cercare le cose si è ridotto, anche se non è ancora tutto funzionale.

Il prossimo passo sarà (perchè è ancora in fase d'opera) quello dell'archiviazione.
Momentaneamente ho infilato tutto in buste di plastica separate, ma il mio scopo è quello di dividere in contenitori funzionali, che mi facciano trovare subito ciò di cui ho bisogno. Cercando in rete, mi sono imbattuta in Lionshome, dove ho trovato un ottimo motore di ricerca, specifico per la casa e quindi anche per l'organizzazione domestica.

Mi sono dunque messa a cercare scatole, contenitori, ma anche mini cassettiere, che facessero al caso mio e delle dimensioni adatte alla mia libreria o scrivania. Ho selezionato quelle che mi sono piaciute di più per contenere in ordine gli avanzi di carta.
I miei avanzi stavano dentro scatole come queste, ma ora che sono riuscita a fare una “classificazione”, avrei bisogno di qualcosa di più pratico, che evidenzi questa suddivisione.
contenitore con coperchio
Per me è abbastanza importante trovare un contenitore con coperchio, per vincere la guerra contro la polvere! Queste scatole trasparenti in formato A4, potrebbero essere utili per dividere e allo stesso tempo far vedere da fuori il colore e il contenuto.contenitore con coperchio
Una cartella portadocumenti in plastica, con scomparti a soffietto e le linguette colorate, non è affatto male. Potrebbe aiutare la suddivisione dei colori, anche dei pezzi più piccoli. Non ha il coperchio, ma mi sembra una buona soluzione economica e si trova con più o meno divisori, a seconda delle necessità.
portadocumenti con scomparti a soffietto
Questa qui sotto è una soluzione più sofisticata, ma se le misure e il budget lo consentono, sarebbe il top avere una cassettiera come questa! Ha un design pulito, quindi anche visivamente potrebbe sembrare tutto in ordine! E i cassetti con interno e profilo colorato, faciliterebbero molto la classificazione dei ritagli.
cassettiera documenti
C'è anche una versione più semplificata e di conseguenza economica, della cassettiera precedente, ma anche questa ha i cassetti colorati anche se è meno chic! ;) La stessa si trova anche con cassetti trasparenti, se la preferisci più sobria.
cassettiera documenti
Ecco queste sono le soluzioni migliori che ho trovato. Non credevo ci potessero essere così tante idee per affrontare il problema dell'archiviazione dei ritagli di carta.

E i tuoi ritagli come li tieni? Se hai da suggerire un'altra soluzione o se hai scritto un post su questo argomento, non esitare scriverlo nei commenti. Mi piace vedere come gli altri mettono in ordine le loro cose, mi dà una grande ispirazione!

You May Also Like

4 commenti

  1. io nel tempo ho usato il sistema delle buste trasparenti. ho separato anch'io le carte tinta unita dalle altre e adesso mi trovo molto bene: il tutto poi sta in due scatole diverse.
    in ogni caso, una - due volte all'anno faccio comunque decluttering: passo 2 giorni a fustellare di tutto e di più con i vari ritagli e faccio un mega pacco regalo per i miei nipoti (che a quanto pare apprezzano la cosa).
    anche le soluzioni che proponi tu sono belle: tra tutte preferisco la scatola con gli scomparti colorati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando i miei nipoti erano piccoli, anche io avevo modo di regalare loro un sacco di avanzi. Ora non sono più interessati :( Proverò con i figli di amici, che sono ancora in età per apprezzare! :D Mi si è accumulata troppa roba, che devo assolutamente usare di più, perchè è sempre un peccato buttare via

      Elimina
  2. Forse opto per i cassettini! Grazie Anna per i consigli!

    RispondiElimina
  3. Io ho la fortuna di avere ancora le bambine in fase "mamma posso avere la tua carta bella" per cui nessun ritaglio (nemmeno centimetrico) viene sprecato. Per ora ho diviso tinte unita da pattern, le tinta unita siccome sono prevalentemente bazzil, sono in una scatola che gli permette di stare quasi verticali, in modo che sono facilmente "sfogliabili"; le pattern al momento ho provato a metterle in una cassettiera simile a quella che hai postato, ma non sono troppo convinta di come l'ho organizzata; seguono le strisce che al momento stanno in un contenitore da posate lungo e stretto, ma su cui ho delle perplessità. I ritagli "micro" al momento hanno trovato perfetta collocazione in un contenitore di plastica che era la base del calendario dell'avvento delle bambine, così sono accessibili, verticali e divisi per colore.

    RispondiElimina

Ciao, grazie per il tuo commento!

Guarda l'ultimo video!

Iscriviti alla mia newsletter!

* campi richiesti
Iscrivendoti alla newsletter confermi di aver letto la Privacy Policy di questo sito.