5 Segnali che è tempo di rallentare

by - luglio 06, 2018

5 Segnali che è tempo di rallentare

Rallentare è proprio il verbo adatto per questo periodo dell'anno. C'è la lunga pausa estiva dell'anno scolastico, le giornate sembrano più lunghe, le ferie stanno arrivando (se non sono già arrivate) eppure la lista delle cose da fare è in continua crescita. Ma non dovrebbe essere questo il periodo migliore dell'anno in cui rallentiamo, prendiamo un po' di tempo per riflettere e creare nuovi entusiasmanti programmi per settembre?

Beh forse, ma la realtà è che alle vacanze estive si arriva carichi di stress. E’ ora di rallentare un po'.

5 SEGNALI CHE È TEMPO DI RALLENTARE

5 Segnali che è tempo di rallentare

1. Non ricordi l'ultima volta che hai spento il tuo smartphone

Se non hai ancora questa abitudine, beh... hai bisogno di farla tua subito.
Non conosco molta gente che spegne il proprio telefono regolarmente e ciò non è un buon segno. Siamo diventati così attaccati e dipendenti da questo “aggeggio”, che se provi a spegnerlo ti chiedono subito dove eri, se stavi male o se il cellulare era scarico.
Ovunque vada, sia che si tratti di un cinema, un ristorante, di una riunione di famiglia, guardo sempre intorno a me e vedo le persone con i volti illuminati dai loro telefoni.
Spegni il telefono una volta ogni tanto, renditi conto di quanto sia prezioso il tuo tempo.
Vuoi davvero perdere ore ogni giorno, scorrendo inutilmente su Instagram? Scollegati un po' e noterai quanto tempo hai a disposizione quando non sei costantemente tentato di controllare Facebook o quell'e-mail che hai appena ricevuto. Se non riesci a spegnere il telefono, puoi almeno disattivare la posta elettronica o le notifiche dei social media per un'ora o due, non è difficile, provaci!

2. Crolli dal sonno, ma fai fatica ad addormentarti

A volte i nostri corpi (e le nostre menti) sono così stressati e ansiosi che addormentarsi è una lotta, anche quando siamo fisicamente esausti. Se normalmente non hai problemi con il sonno, ma ti ritrovi a rigirarti sul letto e a sentirti a disagio, allora è un altro segnale che è tempo di rallentare.
L'ansia notturna è un segno di stress. Addormentarsi è quasi impossibile quando la tua mente sta correndo, il tuo corpo si sente teso e dolorante ed è per questo che la routine della buonanotte dovrebbe sempre includere un po' di tempo per rilassarsi.

3. Non sai cosa significhi “prendersi cura di se'”

Se ti senti in colpa a regalarti un caffè nel tuo bar preferito, a dover dire "no" ad una cena tra amici o a fare un lungo e rilassante bagno, significa che devi fermarti subito. Ricaricare le batterie e spostare le tue energie sono entrambe cose che possono aiutarti a prenderti cura di te. È una necessità e te lo meriti.
Quando è stata l'ultima volta che hai fatto qualcosa di carino per te?

4. Sei costantemente di corsa

Stai correndo da un'attività all'altra, da un posto a un altro, sei impaziente e mangi di fretta. Questo è probabilmente uno dei segni più evidenti che è ora di rallentare. Anche se, quando sei di fretta, il tuo primo istinto potrebbe essere quello di accelerare, invece di prendere il tempo per decidere di lasciare qualcosa in sospeso.
Siediti, respira e inizia a programmare... di fare le cose lentamente. Crea una routine mattutina che ti aiuterà a trovare un po' più di tempo, a portare più consapevolezza nella tua vita quotidiana.

5. Sentirsi sopraffatta

Ti sei mai sentita così oppressa, con così tante cose da fare da non saper da dove iniziare e così finisci per fare... niente? Non è così raro.
La mancanza di pianificazione è una di quelle cose che contribuiscono a quella sensazione di annientamento. Io stessa casco in questa trappola molto spesso e una cosa che mi aiuta a rimanere concentrata è scrivere e programmare. Ci sono diversi metodi per gestire al meglio il proprio tempo. Sperimenta alcune tecniche (time-blocking, matrice di Eisenhower, tecnica del pomodoro) e scegli quale meglio è adatta a te (magari un mix di tecniche).

Come rimediare

Da settembre bisogna proprio cambiare.

Primo: pianificare in anticipo. Sfrutta al massimo le tue mattine e assicurati di avere abbastanza tempo per prepararti in modo da non dover correre senza riuscire a combinare nulla. Prendi un po' di tempo per stabilire le priorità e chiedi a te stessa, quali sono le cose più importanti nella tua lista delle cose da fare, ci sono cose che possono aspettare?

Secondo: non esercitare troppa pressione su te stessa. Durante il tentativo di adattarti a tutto ciò che vorresti fare nella tua giornata, tieni presente che alcune cose sono più importanti di altre. Anche se non riesci a fare tutto in una volta, va bene lo stesso. Forse il bucato può aspettare fino a domani. Non hai avuto abbastanza tempo per fare la spesa, puoi ordinare la cena da asporto, non è la fine del mondo. Impara a lasciare andare qualcosa, non essere così dura con te stessa.

Terzo: lascia perdere il multitasking. Provare a fare diverse cose contemporaneamente non funziona. Significa fare poco e male. Scegli un solo compito dalla tua lista di cose da fare e assegnagli il 100% della tua attenzione e non dovrai sprecare altro tempo per correggere errori, rileggere, controllare e ricontrollare e via dicendo.

Quarto: ascolta il tuo corpo. Se ti senti tesa, affaticata, dolorante è il momento di prenderti cura di te stessa. Anche se sei di fretta, dovresti comunque mettere il tuo benessere al primo posto.

Naturalmente ci sono tanti altri modi e tecniche che possono aiutarti a rallentare e dal momento che i nostri stili di vita e gli orari sono così diversi, non ci può essere una soluzione unica adatta a tutti.
Cerca di identificare alcuni di quei fattori di stress quotidiano che ti fanno sentire sopraffatta o ansiosa e pensa di eliminare o ridurre alcuni di essi. Scrivi un programma ordinato e fai del tuo meglio per seguirlo.

5 Segnali che è tempo di rallentare

You May Also Like

0 commenti

Ciao, grazie per il tuo commento!

Guarda l'ultimo video!